Sport, Salute & Benessere

Di Corsa Verso la Primavera (un buon modo per perdere peso)!

Dillo ai Tuoi Amici

(di Serena Chiavaroli– Ph.D. in Discipline delle attività motorie e sportive – Consulente Herbalife).

Hai sempre praticato attività fisica ma non ti sei mai imbattuto nella corsa di resistenza? Non hai mai praticato nessuna disciplina in particolare e ti piacerebbe avvicinarti alla corsa? In entrambi i casi la primavera è uno dei periodi migliori per iniziare a correre, ma prima di mettersi all’opera, è bene seguire qualche consiglio:

1. Prima di iniziare è fondamentale acquistare un paio di scarpe specifiche per il running, necessarie per attutire gli impatti sulle articolazioni, specie se siete alle prime armi o se siete in sovrappeso e dovete dimagrire un pochino.

2. Se si è in sovrappeso, meglio iniziare con la camminata molto veloce e solo dopo diversi mesi di adattamento, procedere alternando la corsa alla camminata. E’ necessario soprattutto in questo caso agire in parallelo, curando particolarmente la nutrizione al fine di facilitare la diminuzione di massa grassa.

3. La corsa è l’evoluzione della camminata, quindi bisogna procedere con gradualità partendo proprio dalla camminata veloce da alternare alla corsa nelle prime settimane di allenamento. Nelle prime sedute ad esempio è bene alternare 3-4 minuti di camminata molto veloce a 30 secondi / 1 minuto di corsa per un totale di 20-30 minuti. Nella terza settimana è possibile aumentare il tempo dedicato alla corsa alternando ad esempio 2’-3’ di camminata molto veloce a 2’-3’ di corsa per 30’-40’. Dopo 5-6 settimane dall’inizio è possibile aumentare il tempo totale di allenamento a 40’-50’ alternando la corsa per 4’-6’ alla camminata veloce per 1’-2’ fino a raggiungere 10’-15’ di corsa continua in 8-10 settimane.

4. Pianificare le sedute di corsa settimanali è una buona strategia per ricercare continuità negli allenamenti. E’ possibile iniziare con 2 sedute di allenamento intervallate da 2 giorni di recupero, in cui è possibile inserire comunque altre attività. Dalla terza settimana è possibile aumentare il numero di sedute dedicate alla corsa portandole a 3, intervallate da 1 giorno di recupero o dedicato alla pratica di altre discipline sportive.

5. Inserire frequentemente variazioni del percorso, scegliendo varie tipologie di terreno, alternandole anche nella stessa seduta così da ricercare un adattamento completo a stimoli anche molto diversi. All’inizio meglio limitare al minimo le salite (o meglio le discese di corsa), saranno il passo successivo, dopo aver preso molta dimestichezza con il gesto della corsa in piano.

6. Ciascuna seduta di corsa deve essere preceduta da una fase di attivazione di 6’-8’ o più (a seconda anche delle condizioni ambientali e delle caratteristiche personali), nella quale è possibile inserire oltre alla camminata veloce, qualche esercizio di stretching dinamico e/o di andature specifiche della corsa. Questa fase è necessaria perché permette all’organismo di affrontare lo sforzo richiesto nelle migliori condizioni. A fine seduta è altrettanto importante effettuare una fase di defaticamento di almeno 5’-6’ con la camminata veloce.

7. L’idratazione è un aspetto fondamentale da curare già prima della sessione. Nelle prime sedute, quelle meno impegnative, è possibile utilizzare una bevanda ricca di vitamine ed elettroliti ma ipocalorica. Successivamente, con sessioni più impegnative, è meglio scegliere una bevanda che contenga anche una quota di energia oltre che vitamine e minerali.

8. Il core training può essere un valido alleato per migliorare la performance di corsa, contribuendo a ridurre il rischio di infortuni. E’ bene quindi integrare le sessioni di corsa con gli esercizi dedicati al rinforzo del “core” soprattutto se si è principianti [vedi articolo “Migliora ogni giorno con il core training”]. Gli esercizi di core training possono essere inseriti alla fine della seduta di corsa oppure in giorni diversi da quelli dedicati alla corsa.

9. Stabilire degli obiettivi a medio e lungo termine può aiutare a dare continuità all’allenamento. L’importante è scegliere traguardi realmente raggiungibili in tempi adeguati. Il preparatore atletico può essere di supporto in tal senso.

10. Condividere gli allenamenti di corsa con qualcuno è un ottimo stimolo per migliorare e può essere di aiuto nei momenti in cui la motivazione viene meno. E’ fondamentale in ogni caso rispettare i propri limiti seguendo gli effetti prodotti dall’allenamento e i relativi progressi.

Divertiti e tieni d’occhio i tuoi obiettivi: soprattutto se devi dimagrire molto o semplicemente anche poco ma perdere peso, è importante unire ai suggerimenti che hai letto, anche una buona nutrizione.

Buona primavera!!!

 


FCam.It nasce dalla nostra passione per le buone abitudini alimentari e per il Fitness. Piacere, noi siamo Elena & Flavio e, complice il LockDown, da marzo 2020 ci siamo buttati a capofitto nella nostra nuova scelta di vita.

Herbalife Nutrition è con noi già da qualche anno e oggi è il pilastro su cui si poggia una buona parte della nostre ricette quotidiane; ci possiamo così permettere di rimanere in forma e tonici anche quando la “buona forchetta” che c’è in noi prende il sopravvento.

Le pagine di questo sito, lo Shop HerbaLove.it e Wellness Academy F24.Fit per gli allenamenti On-Line, sono la naturale evoluzione del nostro desiderio di condividere momenti di svago con un poì di formazione e prodotti fantastici che possono davvero migliorare la vita di tutti.

Buona permanenza da Elena & Flavio

 

Sentiti libera/o di contattarci per qualsiasi informazione. Ci trovi qui:

 

 

Similar Posts

Elena & Flavio Chat
Invia con WhatsApp